Tutto da cambiare, Tonino!

Tutto da cambiare, Tonino!
Tonino è cresciuto ed è a spasso nella rete! Se vuoi puoi seguirlo su Blook Intrecci nella rete. Leggi tutto il libro gratis a puntate! Qui trovi il primo capitolo: https://blookintreccinellarete.blogspot.com/2015/06/antonio-punto-e-capo-primo-capitolo-due.html

giovedì 8 luglio 2021

Recensione di "Myra sa tutto", di Luigi Ballerini - Editrice Il Castoro

 


È tempo di fare un salto in libreria per farci catturare da un buon libro da leggere in vacanza. Se però siete fra quelli che preferiscono andare a colpo sicuro, portandosi un titolo in tasca, vi propongo “Myra sa tutto” di Luigi Ballerini (Il Castoro). Perché questo titolo? Per aprire gli occhi ai ragazzi su tematiche importanti e niente affatto scontate. Esiste qualcosa che riorganizza le informazioni che noi, spontaneamente e senza farci troppo caso, mettiamo in rete? Che orienta le nostre scelte sfruttando la nostra pigrizia? Quanto sono consapevoli i ragazzi dei rischi legati al controllo delle informazioni?  

Il libro si apre con i preparativi di Alessandro per la Festa dell’Abbinamento: una serata memorabile di musica, amici, sorprese e l’incontro con la ragazza ideale. Non è una speranza, ma una certezza: perché Myra sa tutto. Ha analizzato tutte le scelte che Ale ha compiuto in rete, tutti i like che ha messo alle foto, tutti i sondaggi a cui ha partecipato in cambio di crediti per fare acquisti on line, tutti i video e le serie tv seguite. Ale non ha bisogno di sforzarsi nemmeno per trovare l’amore. E così il ragazzo alla festa conosce Vera, la ragazza che Myra ha selezionato per lui: magnetici occhi verdi e capelli rossi. Da quest’incontro e dalla conoscenza degli amici di Vera, Pam e Tom, si innescano però una serie di eventi e interrogativi che portano Ale a riconsiderare tutta la sua vita e le sue scelte. Perché a Myra è sfuggito fortunatamente qualcosa: Vera e i suoi amici sono stati bravi a mostrarsi normali ragazzi adeguati al sistema, ma in realtà sono ancora capaci di farsi delle domande: si sentono minacciati da una società nella quale ogni aspetto della vita è controllato. È inevitabile agire e correre dei rischi per riacquistare la libertà. Quanto saranno disposti a sacrificare per riuscirci?   

Un romanzo che sono in bilico nel definire distopico (è davvero così “lontana” la società narrata da Ballerini?) e che ci pone una domanda precisa e scomoda: quanto siamo liberi in un mondo iperconnesso?

Se anche gli adulti o i ragazzi più grandi leggeranno questo libro, non faticheranno a ricollegarsi alle atmosfere inquietanti di “Fahrenheit 451” di Bradbury e ”1984” di Orwell: la coscienza delle persone è annichilita, la felicità apparente e ovunque domina la manipolazione psicologica. 

In una manciata di decenni siamo passati a essere, da utenti passivi della televisione, ad autori di contenuti. Lo schermo sembra costituire un filtro, in qualche modo si è portati a credere che possa proteggerci, ma in realtà davanti a un computer siamo esposti totalmente a un numero impressionante di persone.   

E tu? Quanto ne sai di quanto sanno gli altri di te?


sabato 5 giugno 2021

Scrittura creativa: alla scoperta dei linguaggi


Particolare della Cappella Sistina di Michelangelo


I linguaggi sono costantemente intorno a noi: dalle parole dette o scritte, così manifeste, a linguaggi diversi come la pittura, il disegno, i collage, i murales, la fotografia, il cinema, la scultura, il bassorilievo, l’architettura, l’intarsio, la musica, la danza, la mimica, i grafici, le segnalazioni marittime o aeree, i segnali stradali … milioni di messaggi che ci parlano e soddisfano il bisogno degli esseri umani di raccontare una storia.

Cinque studi di volti di Leonardo da Vinci
Proviamo a esplorare le potenzialità delle varie forme di comunicazione e sviluppiamo la fantasia e la capacità di scrivere. Possiamo partire da un quadro o un disegno.

Autoritratto di Van Gogh: a mio parere un capolavoro che ha un impatto soggiogante. Vincent riesce davvero a farci vedere attraverso i suoi occhi.


Concentriamoci sul volto in generale: quali sensazioni vi suscita? Lo trovate simpatico? Antipatico?

Esaminate ora la forma del viso e degli occhi (allungati, grandi, piccoli, incavati), lo sguardo (profondo, malinconico, dubbioso, misterioso, allusivo, accigliato) e i particolari: le sopracciglia, il naso (adunco, grande, piccolo, storto, greco), la fronte (alta e spaziosa, aggrottata, sfuggente) le labbra (bocca aperta, chiusa, che sorride, imbronciata), i capelli (sono arruffati o ben pettinati?).

Quali altri particolari notate? Ha la barba o i baffi (curati, ispidi, tagliati in una foggia antica)? Un grosso neo?

Che idea vi fate della personalità di questo personaggio? Per rispondere a questa domanda fate molta attenzione anche all’atteggiamento della persona ritratta.

Osservate ora i vestiti. Cosa vi dicono dell’epoca del personaggio? Sapreste dargli una nazionalità? Chi è questa persona ritratta? Che lavoro fa?

Concentratevi ora sullo sfondo: gli effetti di luce, i personaggi in secondo piano. I particolari, l’ambientazione, il tempo atmosferico. 

Potete poi passare all’interpretazione del quadro: la lettura che ne fate voi corrisponde a quella di un’altra persona che sta guardando il quadro insieme a voi?

Come pensate che guarderebbe questo quadro un pittore? Cosa osserverebbe? Su cosa si concentrerebbe?

Come lo vedrebbe un collezionista di opere d’arte? E il custode del museo?

Bene, ora, se siete arrivati fin qui a seguire il mio “gioco”, sono quasi sicura che vi è venuta in mente una storia da scrivere … Felice scrittura!   


Giovanna Bellelli, di Edgar Degas: la "morbidezza" del carboncino esalta le caratteristiche psicologiche della bambina.


martedì 25 maggio 2021

Segnalazione: eventi a chiusura del Maggio dei Libri

 


Giovedì 27 maggio, alle ore 11, in diretta streaming sulle pagine Facebook e sui siti web del Centro per il libro e de Il Maggio dei Libri, la presentazione di FAI Leggere, che il 29 e 30 maggio chiude la campagna 2021 portando la lettura in 5 luoghi FAI.

 

Sabato 29 e domenica 30 maggio i legami tra lettura, ambiente e cultura sono al centro delle iniziative del ricco programma FAI Leggere, nato dalla collaborazione con il FAI-Fondo Ambiente Italiano

 

Una vera e propria festa del libro articolata in momenti di natura diversa, tra laboratori, trekking letterari, presentazioni e incontri con gli autori, che porta i libri al di fuori dei contesti tradizionali: in Calabria, nello scenario mozzafiato dei Giganti della Sila; sull’Orto che domina il Colle dell’Infinito di Recanati, nelle Marche; tra il Castello e il Parco di Masino, all’Abbazia di Santa Maria di Cerrate di Lecce e nell’incantevole giardino della Kolymbethra di Agrigento. 


Fonte: Centro per il Libro e la Lettura

giovedì 20 maggio 2021

Un invito dal Centro per il libro e la lettura: vuoi diventare ambasciatore della lettura?

 

Se ami i libri e vuoi diffonderne la lettura, puoi diventare "Ambasciatore della lettura". Potrai formare una comunità digitale coordinata dal Cepell. Vuoi aderire a questa proposta? Scrivi una mail a ambasciatoridellalettura@beniculturali.it, descrivendo la tua attività di divulgazione della lettura. 

lunedì 17 maggio 2021

Segnalazione: Ciclo di conferenze nel 700° anniversario della morte di Dante Alighieri

 



Il ciclo di incontri, a cura di Gino Tellini, prevede due appuntamenti in maggio:

18 maggio ore 17 Dante e Pascoli

25 maggio ore 17 Dante e D'Annunzio

Le conferenze si svolgono on line sul canale YouTube: 

https://www.youtube.com/c/VieusseuxIt

giovedì 29 aprile 2021

Poem in your pocket day 2021

💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓 💓💓

Nessuno raffigurerebbe questo sole sabato pomeriggio

come una tigre con la bocca piena di fuoco,

né come una grande lampadina, nemmeno

i bambini della scuola, così piccoli.

Questo sabato il sole è un sacchetto, di pomeriggio,

con dentro tante campanelle e caramelle;

i suoi raggi bisbigliano nel cielo, mentre ruotano,

come i raggi di una bicicletta nuova.

E le ciminiere delle fabbriche dormono,

la gente parla di calcio, la biancheria

fluttua sui fili stesi alle finestre;

(E Ainoha passeggia per queste dolci strade

Con un vestito di vaniglia e fragola).

Bernardo Atxaga, “Famiglia III”   

💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓💓