Tutto da cambiare, Tonino!

Tutto da cambiare, Tonino!
Tonino è cresciuto ed è a spasso nella rete! Se vuoi puoi seguirlo su Blook Intrecci nella rete. Leggi tutto il libro gratis a puntate! Qui trovi il primo capitolo: https://blookintreccinellarete.blogspot.com/2015/06/antonio-punto-e-capo-primo-capitolo-due.html

mercoledì 12 giugno 2024



Da domani, fino al 16 giugno, Metronimìe torna ad allietare Torino con spettacoli, concerti, spoken word, reading, poetry slam, laboratori, talk, mostre e progetti editoriali, esplorando le possibilità della poesia e della “parola in azione”.

Il tema di questa edizione, "Corpi", vuol forse essere un omaggio alla poesia performativa.

Se siete in città non perdetevi questa occasione!

www.metronimie.com/it/eventi

giovedì 23 maggio 2024

S’ha a dì d’andà? Vieni che ti racconto della mia gita a Bobbio!

Interno del Duomo di Bobbio

Nel 2019 Bobbio è stato eletto Borgo più bello d'Italia e, indubbiamente, offre numerose attrattive storiche, architettoniche e paesaggistiche. Peccato che quando ci sono andata il tempo non fosse dei migliori. Mi sarebbe piaciuto, dopo la visita di Bobbio, andare fino al borgo medievale di Brugnello, per godere del panorama e visitare l'antica chiesetta dei Santissimi Cosma e Damiano, ma ci ho rinunciato a causa della foschia (la chiesetta mi hanno detto che era chiusa). 
 
Bobbio è stato da sempre un punto di passaggio di santi, pellegrini, commercianti ed eserciti.

Il Ponte Gobbo, o ponte del Diavolo, il simbolo più conosciuto del paese. Di epoca romana, è formato da undici arcate di dimensioni variabili. 

Bobbio è legato alla figura di San Colombano, monaco missionario irlandese vissuto fra il VI e il VII secolo




 

Duomo di Bobbio

L'affresco dell'Annunciazione, scoperto per caso solo nel 1910, nella Cappella di San Giovanni

Figura femminile inginocchiata, che rappresenta forse l'incoronazione della Vergine


Il monastero di San Colombano, fondato, dal santo, fu uno dei più importanti centri monastici d'Europa, famoso soprattutto per lo Scriptorium, tra i più attivi dell'antichità. Non perdetevi i bellissimi mosaici della cripta.




Particolare di un mosaico della cripta


Dalla piazza San Colombano, tramite la Salita al castello e Contrada del Castellaro e poi subito a destra sulla strada del Roso, raggiungete la parte alta del paese, dove si trova  il Castello Malaspina Dal Verme, una possente costruzione quadrangolare costruita nel XIV secolo grazie a Corradino Malaspina.

Dopo essere rientrati in paese dalla bella strada del Torrino, potrete rilassarvi nei giardinetti commemorativi della Bobbio partigiana in piazza San Francesco. Nel 1944 Bobbio fu il primo centro del nord Italia ad essere liberato dai partigiani e la popolazione visse per qualche tempo l'esperienza di libertà e democrazia della cosiddetta "Libera Repubblica di Bobbio". Il paese divenne anche un centro di collaborazione fra i partigiani piacentini, quelli dell'Oltrepò pavese e i liguri dell'alta Val Trebbia e Val d'Aveto.

Adiacente trovate il Santuario Santa Maria dell'Aiuto (Viale Garibaldi, 6).

Dove parcheggiare: ci sono diversi piccoli parcheggi a Bobbio. Uno piuttosto grande e comodo è il parcheggio di Co' del Ponte (Strada Consortile di Piancasale). La foto del ponte è presa proprio dall'area vicino al parcheggio. Da quelle parti troverete anche la "Via degli abati" ed il Parco del Rio Foino, dove potrete fare delle bellissime passeggiate nella natura. 

martedì 21 maggio 2024

I vincitori della 43esima edizione del Premio Andersen


Foto di Suad Kamardeen su Unsplash


La rivista Andersen ha da poco annunciato i vincitori della 43esima edizione del PREMIO ANDERSEN, uno dei più ambiti fra i premi dedicati ai libri per ragazzi, ai loro scrittori, illustratori ed editori.

La cerimonia di premiazione si svolgerà a Genova, il pomeriggio del 25 maggio, nella Sala del Minor Consiglio a Palazzo Ducale.

Questi sono i vincitori. Sono sicura che troverete delle ottime idee per fare un bel regalo di fine scuola ai vostri bambini (e vabbè, magari come regalino per la pagella hanno chiesto altre cose, ma voi potete sempre abbinare anche un bel libro da leggere durante l'estate 😁...).

 
MIGLIOR LIBRO 0/3 ANNI Merlino dove vai? di Eva Rasano, Pulce

MIGLIOR LIBRO 3/6 ANNI Agrifoglio di Matthew Cordell – trad. di Maria Pia Secciani, Clichy

MIGLIOR LIBRO 6/9 ANNI Misha. Io, i miei tre fratelli e un coniglio di Edward Van de Vendel e Anoush Elman – ill. di Annet Schaap – trad. di Laura Pignatti, Sinnos

MIGLIOR LIBRO 9/12 ANNI Lo strambo trasloco della magione Miller di Dave Eggers – ill. di Júlia Sardà – trad. di Giulia Rizzo, L’ippocampo

MIGLIOR LIBRO OLTRE I 12 ANNI Grande, bro! di Jenny Jägerfeld – trad. di Laura Cangemi, Iperborea

MIGLIOR LIBRO OLTRE I 15 ANNI Testa di ferro di Jean-Claude van Rijckeghem – trad. di Olga Amagliani, Camelozampa

MIGLIOR LIBRO DIVULGAZIONE La camera buisssima di Elisa Lauzana e Irene Lazzarin, Quinto Quarto

MIGLIOR LIBRO FATTO AD ARTE Viaggio d’inverno di Anne Brouillard, Orecchio Acerbo

MIGLIOR ALBO ILLUSTRATO La cosa nera di Kiyo Tanaka – trad. a cura della redazione, Topipittori

MIGLIOR LIBRO SENZA PAROLE Kintsugi di Issa Watanabe, Logos

MIGLIOR LIBRO A FUMETTI Khat. Storia di un rifugiato di Ximo Abadía – trad. di Loredana Serratore, Il Gatto Verde

MIGLIOR LIBRO MAI PREMIATO Fammi una domanda! di Antje Damm – trad. di Francesca Pamina Ros, Il Leone Verde

PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA Eravamo il suono di Matteo Corradini, Lapis

MIGLIOR COLLANA Occhiaperti, Pelledoca Editore

PROTAGONISTI DELLA CULTURA PER L’INFANZIA Paola Pallottino

MIGLIOR ILLUSTRATRICE Isabella Labate

MIGLIOR SCRITTORE Luca Tortolini.

martedì 7 maggio 2024

Premio letteratura ragazzi di Cento: i vincitori della quarantacinquesima edizione

 


Il premio della Fondazione Cassa di Risparmio di Cento, il Festival più longevo tra i premi letterari italiani, che ha avuto anche Gianni Rodari come Presidente di Giuria, si è appena concluso. Si tratta dell'unico premio con una giuria popolare formata da bambini e ragazzi prevenienti da tutta Italia (più qualche scuola italiana all'estero).
Alla cerimonia di premiazione, la neuroscienziata Daniela Lucangeli ha parlato di emozioni, della loro origine fin dai primissimi anni di vita del bambino, che rimangono memorizzate nella nostra mente. “Le emozioni sono una manifestazione che non possiamo controllare” ha detto la professoressa “è interesse di tutti far sì che i bambini provino più emozioni positive che negative, per evitare che maturino sintomi ansiogeni in età adolescenziale”. Un percorso che la dottoressa Lucangeli affronta dalle scuole dell’infanzia fino al termine degli studi “un bambino legge cose imposte per l’80% del tempo di lettura in una giornata – prima a scuola poi a casa durante i compiti”. Con un esercizio richiesto al pubblico, fa tornare con la memoria ai primi libri letti, chiedendo quali ricordi sprigionano mettendo in evidenza, come solo nel momento in cui il lettore può decidere e scegliere diventa un lettore felice. Una scuola incentrata sulla valutazione dello studente e sul nozionismo, che ha perso di vista l’individuo, il dialogo e la crescita personale “bisognerebbe mettere un punto e voltare pagina, se vogliamo dare una speranza alle prossime generazioni”. 
 
I LIBRI VINCITORI DELLA 45° EDIZIONE
classi votanti 627
ragazzi votanti totali 12.476, di cui 4.915 della scuola primaria e 7.561 della scuola secondaria.
 
VINCITORI SEZIONE SCUOLA PRIMARIA
1°classificato, con 2.067 voti, CHI VUOLE DIVENTARE DETECTIVE?
di Pablo De Santis, Traduzione di Elena Rolla, Illustrazioni di Federico Appel, Parapiglia  editore
2° classificato, con 1.539 voti DA QUI SI VEDE IL MONDO INTERO
di Enne Koens, Traduzione di Olga Amagliani, Illustrazioni di Maartje Kuiper, Camelozampa editore
3° classificato, con 1.309 voti LA BANDA DEL PIANEROTTOLO
di Espérance Hakuzwimana, Illustrazioni di Silvia Venturi,  Mondadori  editore
 
VINCITORI SEZIONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO:
1°classificato, con 2.649 voti - L'IMPREVEDIBILE VIAGGIO DI COYOTE SUNRISE
di Dan Gemeinhart, traduzione di Aurelia Martelli, EDT Giralangolo editore
2° classificato, con 2.539 voti LA CASA DI PINE ISLAND di Polly Horvath, Traduzione di Alice Casarini, Illustrazioni di Veronica Truttero, Camelozampa editore
3° classificato, con 2.373 voti SYBERIA di Guido Sgardoli San Paolo editore
 
VINCITORI XX CONCORSO PER ILLUSTRATORI:
1°classificato CARME SOLÉ VENDRELL con le illustrazioni del libro, La crociata dei bambini, Orecchio Acerbo ed.
2° classificato FEDERICO DELICADO con le illustrazioni del libro La terra di nessuno Kalandraka ed.
3° classificato MARIA GIRON con le illustrazioni del libro Parole di caramello Kalandraka ed.
 
MIGLIOR NARRATIVA ILLUSTRATA, FRANCO MATTICCHIO con Bambini Nascosti di
 
PREMIO SPECIALE MIGLIOR COPERTINA MARCO SOMA’ per il libro Respira di A. Ferrara  Einaudi Ragazzi editore
 
MENZIONE SPECIALE CASA EDITRICE
VANVERE edizioni per le opere: Amicizie Per Posta Ordinaria di Axel Schefflertraduzione di Alessandra Valtieri, e Bambini Nascosti di Franco Matticchio.
 
OPERE SEGNALATE
IL NOSTRO PICCOLO PARADISO di Marianne Kaurin, traduzione di Lucia Barni, La Nuova Frontiera Junior edizioni; LA BOTTIGLIA DEI DESIDERI di Chris Wormell, traduzione di Eleonora Dorenti, illustrazioni di Chris Wormell, Rizzoli edizioni; LA GARA DEI CARTOGRAFI di Eirlys Hunter, traduzione di Francesca Novajra, illustrazioni di Kirsten Slade, La Nuova Frontiera Junior; THE MAGIC FISCH di Trung Nguyen, traduzione di Omar Martini, Tunuè edizioni; NAUFRAGHI E NAUFRAGI di Anna Vivarelli, illustrazioni di Amedeo Macaluso, Sinnos editore.

Fonte: Premio Letteratura Ragazzi 

 

sabato 4 maggio 2024

Human Library alla biblioteca Luzi - 9 maggio ore 17

 


Giovedì 9 maggio alle ore 17 incontro di presentazione della Human Library alla Biblioteca Mario Luzi

La Human Library è un’esperienza innovativa e pacifica che promuove l’incontro, il dialogo e la conoscenza al fine di abbattere gli stereotipi, i pregiudizi, le discriminazioni e l’esclusione verso chi è percepito come “diverso” per origine etnica, religione, orientamento sessuale, colore della pelle, genere, stile di vita, diversa abilità, età, tipologia di lavoro.

Come in una biblioteca si possono prendere in prestito dei libri, così nella Human Library i lettori possono prendere in prestito per delle conversazioni di 30 minuti i “libri viventi”, persone in carne e ossa che raccontano le loro esperienze di vita segnate dal pregiudizio e dalla discriminazione.

Questi incontri sono occasioni che hanno l’obiettivo di favorire la comprensione tra esperienze umane diverse, sospendere il giudizio, mettersi in ascolto dell’altro, creare dialoghi.

Giovedì 9 maggio ore 17 - Biblioteca Mario Luzi (Via Schiff 8 - Firenze): incontro di presentazione.


Incontri successivi:

// lunedì 20 maggio - ore 17
Incontro di formazione per libri viventi

// sabato 8 giugno - ore 16 Parco di San Salvi
Human Library "Prendi in prestito un giudizio"

La partecipazione è gratuita ed è consigliata la prenotazione telefonando al numero 055 669229, oppure scrivendo a bibliotecaluzi@comune.fi.it, altrimenti direttamente in biblioteca.

Gli incontri sono a cura dell’Associazione Culturale Pandora nell’ambito del progetto Bibliopolis. La Città Biblioteca realizzato grazie al contributo di Fondazione CR Firenze nell’ambito di “PARTECIPAZIONE CULTURALE”