Tutto da cambiare, Tonino!

Tutto da cambiare, Tonino!
Tonino è cresciuto ed è a spasso nella rete! Se vuoi puoi seguirlo su Blook Intrecci nella rete. Leggi tutto il libro gratis a puntate!

venerdì 13 aprile 2018

LA FESTA DEL LIBRO DI ZAFFERANA ETNEA

 
Da oggi al 21 aprile si svolgerà, a Zafferana Etnea, la XII edizione della Festa del Libro.  Quest'anno partecipano diversi importanti autori, italiani e internazionali: Angela Nanetti, Gek Tessaro, Patrizia Rinaldi, Gabriele Clima, Armin Greder, Bernard Friot, Mandana Sadat. Saranno presenti anche i finalisti del Premio Andersen:  Marcella Brancaforte ( I doni degli dei) e Dino Ticli ( Piante e animali terribili).
 
Il programma è ricchissimo e prevede laboratori creativi, silent books, presentazioni di libri, mostre, spettacoli, concerti, lezioni sulla poesia. Alcuni appuntamenti sono riservati ai docenti e sono su prenotazione. Verificate tutte le iniziative sul programma.
 
Trovate il programma cliccando qui:  http://festadellibrozafferana.it/programma-2018/                     
 
Contatti:      
cell. 3896889197
 
                                                           
 

ANGELO MARIA BANDINI, 29 aprile

Domenica 29 aprile
doppia replica ore 15,30 e ore 17,00
Teatro dell'Elce
ANGELO MARIA BANDINI
visita in forma di spettacolo per il Museo Bandini

di Marco Di Costanzo
con Erik Haglund

produzione Teatro dell'Elce
in collaborazione con il Comune di Fiesole
con il sostegno di Regione Toscana e Fondazione CRF.
Angelo Maria Bandini, erudito canonico del Settecento, guida un gruppo di visitatori alla scoperta della sua collezione di pitture e sculture, oggi esposte presso il Museo Bandini di Fiesole.
Lo spettacolo presenta un personaggio originale e sorprendente: il Bandini fu bibliotecario della Marucelliana e della Laurenziana, a Firenze, per tutta la seconda metà del secolo XVIII. Durante la visita ai racconti biografici si intreccia un filo narrativo che lascia trasparire il turbamento dell'erudito catalogatore catapultato al giorno d'oggi e messo di fronte all'esistenza delle tecnologie informatiche, dei tablet e della Rete. Quale interesse può avere un piccolo museo in un'epoca come la nostra, caratterizzata da "tal dovizia di immagini"? Perché recarsi in un museo, se è possibile vedere "le opere di tutti gli artisti di ogne epoca semplicemente vergandone a sfioro il nome" su una sottile tavoletta elettronica?


Domenica 29 aprile
Doppia replica ore 15,30 e 17,00

Museo Bandini, via Duprè, 1, Fiesole
Biglietto: 10€ (incluso l'accesso al Museo archeologico e all'Area archeologica di Fiesole)
Al termine della seconda visita, degustazione di cioccolato offerta da Torta Pistocchi - Firenze

Max. 25 spettatori. PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA:
- per telefono allo 055 5961293;
- per email a infomusei@comune.fiesole.fi.it

giovedì 5 aprile 2018

Segnalazione: Firenze dei bambini, maggio 2018

E’ in arrivo la nuova edizione del grande evento Firenze dei Bambini, promosso dal Comune di Firenze e organizzato da MUS.E, che per tre giorni vedrà la città trasformarsi “a misura di bambino”.
L’edizione 2018 ha come tema l’ingegno: un invito per piccoli, medi e grandi a tenere sempre la testa accesa in nome della curiosità, del ragionamento, dell’analisi, della riflessione, della scoperta. Ingegno al posto di genio, quindi, e intelligenze al posto di intelligenza: perché tante sono le competenze che ciascuno di noi ha in misura diversa e che può coltivare, espandere e potenziare per definire il proprio presente e il proprio futuro. Ecco perché il programma di quest’anno è articolato proprio sulle intelligenze multiple (teorizzate ormai da decenni e fondanti tanto la psicologia quanto le neuroscienze), distribuite su otto luoghi principali, che per il weekend di sabato 5 e domenica 6 saranno teatro di centinaia di proposte – tutte gratuite – rivolte ai bambini e ai ragazzi.
  • Palazzo Vecchio – cuore del Comune di Firenze –  sarà la sede dell’intelligenza del noi, con eventi e iniziative sulle relazioni fra individui, sulla cooperazione, sui significati più profondi e più vari dell’essere società e comunità (dal gioco ai diritti umani).
  • Le Oblate – prestigiosa biblioteca cittadina alle spalle del Duomo – saranno la sede dell’intelligenza del linguaggio, con attività e performance sulle potenzialità e sulle sfide della comunicazione linguistica, dall’oralità allo scritto, dal fumetto alla poesia, dal gesto al teatro.
  • Le Murate – carcere ottocentesco convertito in vivace centro culturale – saranno la sede dell’intelligenza delle arti, con laboratori ed eventi centrati sull’ingegno della creazione nei diversi linguaggi artistici, dalla pittura alla fotografia, dal design alla moda.
  • L’Istituto degli Innocenti – storico “nido” di bambini e ragazzi – sarà la sede dell’intelligenza del sé, con una serie di iniziative tese a conoscere ed esplorare le infinite sfumature della nostra identità individuale e a riflettere sul nostro benessere.
  • L’Orto Botanico – straordinario giardino di meraviglie nel centro storico – sarà la sede dell’intelligenza della natura, con percorsi e attività polisensoriali di scoperta del mondo naturale (nelle sue declinazioni vegetali, animali e minerali) e dell’intelligenza delle piante.
  • Il Museo Novecento – incubatore di tecnologia e innovazione – sarà la sede dell’intelligenza della logica, con esperienze e workshop sfidanti le frontiere delle nuove tecnologie, della media education, della robotica e dell’intelligenza artificiale.
  • Piazza Gui e il Teatro del Maggio – cuore pulsante della vita musicale fiorentina – saranno la sede dell’intelligenza musicale, con laboratori e performance sui diversi ingegni e sulle diverse abilità della musica, dalla classica al jazz.
  • Il Parco delle Cascine – enorme polmone verde disteso sul fiume Arno – sarà la sede dell’intelligenza del corpo, con iniziative, percorsi e performance dedicate alle potenzialità del corpo e del movimento, dall’atletica alla danza.
La giornata di venerdì 4 è invece dedicata a tutti i progetti con le classi e con le scuole e vedrà la conclusione dei più importanti percorsi educativi e didattici svolti durante l’anno scolastico nell’ambito delle Chiavi della città promosse dalla Direzione Istruzione dell’amministrazione comunale.
E se durante il weekend ciascuno potrà decidere dove andare e a quali iniziative partecipare, ecco i grandi appuntamenti da non perdere: l’apertura dell’evento alle famiglie prevista venerdì 4 alle h18 in Palazzo Vecchio, nel Salone dei Cinquecento, dando vita al coro più grande del mondo; la serata-spettacolo di sabato 5 alle h21 sempre in Palazzo Vecchio, Salone dei Cinquecento, giocata proprio sull’ingegno e sulle intelligenze multiple (seguita dalla suggestiva Notte al museo); la chiusura dell’evento domenica 6 alle h17 nel Salone dei Cinquecento con una coreografica performance finale.
L’evento Firenze dei Bambini è dedicato ai bambini e ai ragazzi da 0 a 12 anni; quest’anno si arricchisce l’offerta per i piccolissimi 0-3 anni e per le loro famiglie, e nasce inoltre lo Speciale Ragazzi…per chi proprio bambino non è più (9-12 anni).
Tutto il programma a breve su www.firenzebambini.it

Fonte: MUSE Firenze

LETTURE LABORATORI: STORIE DI CITTÀ

A Palazzo Vecchio 4 appuntamenti per famiglie con bambini

Anche per la primavera 2018 i Musei Civici Fiorentini e l’Associazione MUS.E propongono un ciclo di letture-laboratori dedicate alla Città: storie di città reali e  ideali che per incanto prenderanno vita grazie alle parole e alle illustrazioni dei libri e che daranno il via alle attività di laboratorio artistico. Saranno infatti le parole e le immagini a costruire vari tipi di città. Ecco la città intesa come luogo in cui viviamo giornalmente, quella in cui riconosciamo le strade, le case e i palazzi che la contraddistinguono ma anche la città intesa come insieme di persone che la abitano, con le loro storie, abitudini e modi. Dallo spazio fisico allo spazio dell’immaginazione, all’interno della splendida cornice di Palazzo Vecchio, luogo simbolo della città di Firenze nel passato e nel presente, storie e racconti d’autore coinvolgeranno i bambini in una riflessione sui luoghi del proprio quotidiano invitandoli a reinventarli con fantasia.
Qui di seguito il programma dettagliato:
Sabato 14 aprileManuela Piovesan, Oplà faccio un salto in città, Artebambini – per famiglie con bambini 3/6 anni
Sabato 21 aprileMia Lecomte, L’altra città, Sinnos – per famiglie con bambini 7/10 anni
Sabato19 maggioMook, La mia città è, Corsare – per famiglie con bambini 3/6 anni
Sabato 26 maggioSara Garosi, La città, Artebambini – per famiglie con bambini 7/10 anni
  • Quando: 14 aprile, 21 aprile, 19 maggio, 26 maggio h16.30
  • Dove: Salotta, Museo di Palazzo Vecchio
  • Costo: €2,00 cad. residenti città metropolitana / €4,00 cad. non residenti città metropolitana (la partecipazione non prevede l’accesso al percorso museale)
Prenotazione obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni:
Mail 
info@muse.comune.fi.itTel. 055-2768224, 055-2768558

Fonte: muse Firenze

martedì 3 aprile 2018

"Una piazza da sempre", visite gratuite a Piazza della Repubblica, Firenze

Piazza della Repubblica sta per essere ripavimentata e, in occasione dei lavori, sotto il lastricato ottocentesco è riaffiorato il tessuto dell’antica Firenze medievale. Il rinvenimento archeologico ha messo in pausa i lavori e sono state organizzate delle visite guidate gratuite su prenotazione.  L'iniziativa si chiama "Una piazza da sempre": i posti disponibili sono già esauriti, ma probabilmente verranno organizzate nuove visite. Per informazioni potete scrivere a turismo@archeologia.it o chiamare lo 055-5520407.

Maggiori info qui:  http://www.archeologia.it/2018/03/piazza-della-repubblica-di-firenze-una-piazza-da-sempre-visita-agli-scavi/

Segnalazione: La nostra lingua, 5 aprile 2018

La nostra Lingua
 
giovedì 5 aprile ore 16,30
Chiesa di S. Jacopo in Campo Corbolini 
Via Faenza n. 23
                                  FIRENZE                                     
 
                                     
                                    
Spettacolo della Compagnia delle Seggiole.
Sao ko kelle terre…,  piccola storia della lingua italiana.
 
Claudio Marazzini, Presidente dell'Accademia della Crusca
Italiano Meraviglioso. In occasione della pubblicazione di:
L'Italiano è meraviglioso. Come e perché dobbiamo salvare la nostra lingua (Rizzoli, 2018)
  
 Ingresso Libero

La Notte Europea della Geografia a Firenze 6 aprile 2018

La Notte Europea della Geografia a Firenze
venerdì 6 aprile 2018 
Dipartimento SAGAS Unifi, Palazzo Fenzi, via San Gallo, 10 
 
alle 19,00 
inaugurazione della mostra
IN VIAGGIO CON IL DUCA DEGLI ABRUZZI.
DAL POLO NORD ALL'EQUATORE
a cura di Nadia Angela Fusco e Margherita Azzari
 
alle 20,30
La Compagnia delle Seggiole
presenta
CONVERSAZIONE (IN)CREDIBILE
CON IL DUCA DEGLI ABRUZZI
di Marcello Lazzerini
con Fabio Baronti e Sabrina Tinalli
 
INGRESSO LIBERO
 
Non è stata solo la Grande Guerra a segnare il Primo Novecento, quegli sono stati anche gli anni delle grandi scoperte in vari campi: medicina, scienza, conoscenza del mondo, avventure in cielo e in mare, esplorazioni e conquiste delle mete più ardite. Luigi Amedeo di Savoia Duca degli Abruzzi, è stata una delle figure più fulgide e affascinanti di quel tempo, cui il Pascoli dedicò un inno dopo che la spedizione organizzata da questo intrepido personaggio per conquistare il Polo Nord vi si avvicinò toccando una latitudine fino ad allora mai raggiunta.  "Giovane duca, tu pensi/ pensa alle tue visioni! Pensa ai tuoi pelaghi immensi/ dove alzasti i padiglioni". Ebbene, questo straordinario navigatore, esploratore e alpinista che alla vita di corte aveva preferito le avventure nel mondo, si paleserà in carne e ossa per sottoporsi ad una delle interviste (in)credibili prerogativa della Compagnia delle Seggiole, e raccontare, attraverso la penna di Marcello Lazzerini, delle sue imprese nei mari e  sulle vette più alte dell’Alaska, dell’Himalaya e del continente africano,  oltre che della decisione di concludere la propria esistenza in Africa, fra la gente del villaggio da lui realizzato. L’incontro con il Duca degli Abruzzi rientra nel quadro delle celebrazioni in occasione della Notte Europea della Geografia del 2018.