Tutto da cambiare, Tonino!

Tutto da cambiare, Tonino!
Tonino è cresciuto ed è a spasso nella rete! Se vuoi puoi seguirlo su Blook Intrecci nella rete. Leggi tutto il libro gratis a puntate!

venerdì 29 marzo 2013

Bye bye baby ...


Avete ancora tempo fino al primo aprile per visitare la mostra di Marilyn al museo Salvatore Ferragamo. La mostra, allestita e curata a mio parere in modo straordinario, ci offre il ricordo di Marilyn in molteplici sfaccettature. V’incanterete ammirando gli abiti e le scarpe indossate da Marilyn sul set e in privato, mentre su un grande schermo scorrono spezzoni dei suoi film; rimarrete sorpresi dalla determinazione che ha mostrato nel costruire la sua carriera e quanto si è impegnata per diventare una brava attrice; ammirerete le foto che la ritraggono in pose classiche, affiancate da quadri antichi da cui queste pose traggono ispirazione, ma ... quello che personalmente mi ha colpito di più è stato l’aspetto umano di Norma Jeane Mortenson: sposa bambina, inconsapevole forse all’inizio del suo fascino, una ragazza che scrisse che fino a che ebbe sua madre accanto da piccola non fu mai disperata o triste, la donna che sentì il male di vivere ma che nonostante tutto amava vivere, la donna fragile e al tempo stesso forte, che voleva realizzarsi nel lavoro perché in fondo credeva che non si potesse davvero mai amare qualcuno per sempre o completamente, la donna che pur avendoli desiderati, non poté mai avere figli. Le ultime due stanze della mostra sono commoventi e facilmente vi strapperanno qualche lacrima: sulla musica di Albinoni si adagia una voce che recita la poesia che Pasolini scrisse per Marilyn; alle pareti fotografie di quando era giovane e forse non ancora famosa. Vi lasciano una malinconia tenace e i soliti interrogativi sulla sua morte.

Museo Salvatore Ferragamo - Palazzo Spini Feroni - Piazza Santa Trinita - Firenze - orario 10-18
 
Marilyn con la mamma
                    
 
 

Nessun commento: