Tutto da cambiare, Tonino!

Tutto da cambiare, Tonino!
Tonino è cresciuto ed è a spasso nella rete! Se vuoi puoi seguirlo su Blook Intrecci nella rete. Leggi tutto il libro gratis a puntate!

domenica 16 febbraio 2014

Segnalazione: 18 febbraio 2014 Incontro con l'Elettrice Palatina a Palazzo Pitti - Firenze

18 febbraio 2014
Incontro con l'Elettrice Palatina
Galleria Palatina, Palazzo Pitti, Sala delle Nicchie
 
 
In occasione dell'anniversario della morte di Anna Maria Luisa (1677-1743), ultima del ramo granducale dei Medici, il Comune di Firenze e il Polo Museale Fiorentino propongono un evento di rievocazione del personaggio storico in collaborazione con l'Associazione MUS.E.

 
Anna Maria Luisa, figlia del Granduca Cosimo III e di Marguérite-Louise d'Orléans, fu l'ultima erede della casata che aveva dominato Firenze per tre secoli. Andata in sposa all'Elettore Palatino Johann Wilhelm von Pfalz-Neuburg nel 1691, si trasferì a Düsseldorf prendendo il titolo di Elettrice Palatina, con il quale è oggi tradizionalmente conosciuta.
 
Il pubblico avrà l'occasione di incontrare Anna Maria Luisa de' Medici in uno dei luoghi per lei più significativi, ovvero Palazzo Pitti.
L'incontro con il personaggio, seguito da un dibattito con il pubblico, sarà l'occasione per meglio comprendere i tratti della figura e per immergersi nel contesto della Firenze del XVIII secolo, avviando un inedito e coinvolgente dialogo con la storia.
 
Il suo nome è indissolubilmente legato al destino della città di Firenze: a lei dobbiamo infatti la salvaguardia e la conservazione sino ad oggi, nei luoghi originari, dell'immenso patrimonio artistico raccolto dai Medici sin dal XV secolo.
L'articolo terzo della Convenzione stipulata nel 1737 tra l'Elettrice Palatina ed il primo Granduca di Asburgo-Lorena, Francesco Stefano, meglio nota come 'Patto di famiglia', impegnò infatti la nuova dinastia regnante a non "trasportare o levare fuori della Capitale e dello Stato del Granducato …Gallerie, Quadri, Statue, Biblioteche, Gioie e altre cose preziose facenti parte della successione del Serenissimo Granduca", affinché esse rimanessero "per ornamento dello Stato, per utilità del Pubblico e per attirare la Curiosità dei Forestieri". Con volontà lucida e modernissima  Anna Maria Luisa de' Medici consegnò quindi intatti, al futuro, Firenze e il suo sterminato patrimonio artistico.  
Si ringraziano Bottega Filistrucchi e Sartoria Teatrale Fiorentina.
 
 
Per chi: per tutti, a partire dai 10 anni
Quando: h15.00 - h16.00 - 17.00
Dove: Palazzo Pitti
La partecipazione è gratuita. La prenotazione è obbligatoria.
 
Per informazioni e prenotazioni:
Ufficio Tradizioni Popolari Fiorentine, Tel. 055-2616056 (dal lunedì al venerdì h9.00/h12.00).
E' possibile prenotare una sola attività e per un massimo di 2 persone.
 
Si segnala inoltre l'apertura straordinaria e gratuita di tutti i Musei Civici (esclusa Santa Maria Novella) e delle Cappelle Medicee per l'intera giornata.
 

Nessun commento: