Tutto da cambiare, Tonino!

Tutto da cambiare, Tonino!
Tonino è cresciuto ed è a spasso nella rete! Se vuoi puoi seguirlo su Blook Intrecci nella rete. Leggi tutto il libro gratis a puntate!

giovedì 25 febbraio 2016

27 febbraio, "Madri e figlie nello specchio del tempo", seminario aperto al Giardino dei Ciliegi, Firenze

Il Giardino dei Ciliegi & Società italiana delle Letterate Madri e figlie nello specchio del tempo: retaggi, passioni, scritture.
 
Sabato 27 febbraio presso il Giardino dei Ciliegi (via dell’Agnolo 5, Firenze) si terrà un seminario aperto, per confrontare forme di scrittura e riflessione personale e collettiva in merito alle relazioni tra madri e figlie.
I temi del seminario saranno introdotti dalle autrici e traduttrici di alcune opere in poesia e in prosa: la mattinata sarà dedicata alla poesia e il pomeriggio alla prosa, sempre intrecciando nel corso di tutta la giornata le voci delle autrici e delle partecipanti al seminario.
 
 Programma
 
10.30 Apertura dei lavori, presentazione delle relatrici e delle modalità di svolgimento del seminario.
 10.45-11.15 Anna Salvo: “Un cammino eccentrico e interminabile: immagini e rappresentazioni della relazione tra madre e figlia in campo psicoanalitico”.
 
11.15-13.00 Madri e figlie nella poesia contemporanea.
Loredana Magazzeni, Fiorenza Mormile, Brenda Porster, Anna Maria Robustelli: “Il rapporto madre-figlia in poesia: i nodi della tesa fune rossa dell’amore, tra idillio e criticità”, a partire dall’antologia La tesa fune rossa dell’amore. Madri e figlie nella poesia femminile contemporanea di lingua inglese.”
 
Discussione seminariale.
 
13.15-14.30 pausa pranzo
 
14.30-15.00 Ripresa dei temi emersi durante la mattinata.  15.00-16.00 Madri e figlie nella prosa letteraria.
 
Saveria Chemotti: “L’eredità delle madri nella scrittura contemporanea”, riflessioni a partire dai saggi raccolti in L’inchiostro bianco. Madri e figlie nella narrativa italiana contemporanea e dal romanzo La passione di una figlia ingrata.
 Luciana Floris: “Genealogie femminili e scrittura: eredità, conflitto, riparazione”, a partire dal romanzo La doppia radice.
 Roberta Mazzanti, “Doppio movimento, doppio sguardo: ambivalenze tra madre e figlia, tra donna e donna”, a partire dalla riflessione autobiografica Sotto la pelle dell’orsa. Il dono effimero della bellezza.
 
16.00-17.30 Discussione seminariale e conclusione dei lavori.
 
Info: ilgiardinodeiciliegi@gmail.com

Nessun commento: