Tutto da cambiare, Tonino!

Tutto da cambiare, Tonino!
Tonino è cresciuto ed è a spasso nella rete! Se vuoi puoi seguirlo su Blook Intrecci nella rete. Leggi tutto il libro gratis a puntate!

giovedì 12 giugno 2014

Giro ... vagando a Firenze e nei dintorni - giugno 2014

Sarà inaugurata sabato prossimo, 21 giugno, alle 11 a Vallombrosa all’interno del museo dell’Abbazia la mostraI monaci e la cultura scientifica tra ‘600 e ‘800”. Saranno esposti una serie di testi ed oggetti che dimostrano come i monaci vallombrosani studiavano anche le discipline scientifiche. All’interno della mostra vi sarà anche una sezione dedicata a Galileo Galilei.
L’iniziativa è organizzata dal Comune di Reggello in collaborazione con l’Abbazia di Vallombrosa, Museo Masaccio di Arte Sacra, Sistema Museale Chianti Valdarno con il contributo della Regione Toscana-Consiglio Regionale.

:-):-):-):-):-):-)
Tornano le notti d'estate all'osservatorio astronomico di Arcetri. Un apericena nel foyer all'aperto del Teatro del Cielo accompagnerà le serate di musica, teatro, cinema e astronomia.

Giovedì 12 giugno
ore 20 apericena
ore 21, 15 Occhi sul cielo: dal cannocchiale di Galileo agli osservatori spaziali : come il telescopio ha cambiato la nostra visione dell'universo cinema, teatro e scienza in compagnia degli astronomi di Arcetri


Venerdì 13 Giugno
ore 20 apericena
ore 21, 15 Buchi neri : Andata & ritorno. Conferenza e osservazioni al
telescopio con Guido Risaliti (Osservatorio di Arcetri)

Ingresso a pagamento su prenotazione:
per prenotare scrivere  a nottidestate@arcetri.astro.it o telefonare
055 2752280 (da lunedi al venerdi ore 10-12)

Ingresso eventi:
Via Pian dei Giullari, 16r Firenze
 

 
 
 
 
 
Officine Galileo: 150 anni di storia e tecnologia
Firenze, Museo Galileo
13 giugno – 7 settembre 2014

Allestita in occasione del 150° anniversario della fondazione di Officine Galileo, la mostra si propone di tracciare la storia di un’azienda che ha avuto un forte impatto sul tessuto sociale ed economico fiorentino, rivestendo inoltre un ruolo estremamente significativo per la storia della scienza e della tecnologia a Firenze.
L’esposizione, curata da Paolo Brenni, si articola in tre periodi cronologici: dall’officina alla fabbrica (1863-1914); le guerre mondiali (1914-1945); dal secondo dopoguerra a oggi (1945-2014). Sono esposti oltre 60 strumenti che coprono l’intero arco di vita di Officine Galileo, provenienti dal Museo della Tecnologia “Adolfo Tiezzi”, dal Museo FirST-Firenze Scienza e Tecnica, dal Museo Galileo e da collezioni private. In mostra anche diplomi, medaglie, cataloghi e documenti fotografici che evidenziano i molteplici aspetti della vita e dell’evoluzione dell’azienda.
La mostra, che si avvale del patrocinio del Comune di Firenze, è promossa dal Museo Galileo e Selex ES, in collaborazione con il Museo FirST–Firenze Scienza e Tecnica e con la partecipazione di Opera Laboratori Fiorentini–Civita Group e Fratelli Alinari.


Officine Galileo: 150 Years of History and Technology
Florence, Museo Galileo
June 13 – September 7, 2014

This exhibition has been organized to celebrate the 150th anniversary of the foundation of the Officine Galileo. It aims at outlining the history of a company that had a strong impact on the Florentine social and economic milieu and played a leading role in the history of science and technology in Florence.
The exhibition is divided in three parts: from the workshop to the factory (1863-1914); the two world wars (1914-1945); and from the post-World War II period until today (1945-2014). It features over 60 instruments manufactured by Officine Galileo all throughout its lifetime, on loan from the Museo della Tecnologia “Adolfo Tiezzi”, the Museo FirST-Firenze Scienza e Tecnica, the Museo Galileo and from private collections. Also on display are diplomas, medals, catalogues and historical pictures highlighting the manifold aspects of the company’s life and development.
The exhibition has been organized by Museo Galileo and Selex ES, in collaboration with Museo FirST–Firenze Scienza e Tecnica, Opera Laboratori Fiorentini–Civita Group and Fratelli Alinari. The Municipality of Florence has granted its patronage over the exhibition.
 

Nessun commento: