Tutto da cambiare, Tonino!

Tutto da cambiare, Tonino!
Tonino è cresciuto ed è a spasso nella rete! Se vuoi puoi seguirlo su Blook Intrecci nella rete. Leggi tutto il libro gratis a puntate!

venerdì 27 giugno 2014

Una mostra adatta ai bambini! Anche a quelli irrequieti! Jackson Pollock e l’action painting a Firenze “La figura della furia”, fino al 27 luglio 2014


J. Pollock - The flames
Cari bambini, c'è da salire fino alla Sala dei Gigli, e conquistarsi la mostra scalino dopo scalino, in questo bel palazzo dove un tempo si aggiravano Cosimo e sua moglie Eleonora di Toledo (e i loro undici bambini!!!). Eccovi arrivati ai dipinti e agli schizzi di Jackson Pollock, pittore americano, classe 1912.
Pollock iniziò a esprimere la sua arte copiando le opere di Michelangelo, reinterpretandole.


A Pollock piaceva tanto Michelangelo: le sue figure hanno un movimento potente, come di una fiamma vibrante. Guardando i quadri esposti vi renderete conto che le figure sono in movimento, non sono statiche, perché a Pollock non interessava tanto disegnare la realtà, ma disegnare proprio il movimento, esprimere le forti emozioni che provava.

Pollock dipinge per terra: fa colare, gocciolare la pittura sulla tela (questa tecnica si chiama dripping), gira intorno al dipinto come in una danza ispirata, “entra” dentro il quadro.  

Pollock e i Nativi americani hanno un modo di dipingere molto simile ed è certo che il pittore fu influenzato dalla loro arte. Sappiamo, infatti, che nel 1941 visitò molte volte la mostra Indian Art and the United States al Museo di Arte Moderna.

Se anche voi volete dipingere come Pollock, mettete un bel telo di plastica in terra per proteggere il pavimento, preparate quattro o cinque vaschette di colori diversi (tempere liquide lavabili!) e poi via a dipingere in libertà! Prendete i pennelli e gocciolate i colori sul foglio, sempre in  movimento. Vi assicuro che è liberatorio, per grandi e piccini!


Per "i grandi": se volete approfondire la conoscenza su Pollock, nel 2000 è stato girato un bel film su quest’artista (adatto però a un pubblico adulto, almeno per la maggior parte del film. Ci sono però diverse scene in cui si vede l’artista mentre dipinge, e potrebbe essere interessante mostrare queste parti ai bambini.) “Pollock”, un film di Ed Harris. Con Ed Harris, Robert Knott, Molly Regan, Marcia Gay Harden, Tom Bower.

« Non dipingo sul cavalletto. Preferisco fissare le tele sul muro o sul pavimento. Ho bisogno dell'opposizione che mi dà una superficie dura. Sul pavimento mi trovo più a mio agio. Mi sento più vicino al dipinto, quasi come fossi parte di lui, perché in questo modo posso camminarci attorno, lavorarci da tutti e quattro i lati ed essere letteralmente "dentro" al dipinto. Questo modo di procedere è simile a quello dei "Sand painters" Indiani dell'ovest. » Jackson Pollock


Avete provato a dipingere come Pollock? Come vi siete sentiti? Volete mandare le foto dei vostri lavori, con il permesso di mamma e babbo?

Connoisseur - Norman Rockwell - in questo singolare quadro, un distinto signore sta guardando un'opera di Pollock.


Meditation on an Oak Leaf - Andre Masson - a Pollock quest'opera piaceva molto.


LA FIGURA DELLA FURIA Jackson Pollock a Palazzo Vecchio
Fino al 27 luglio
Sala del Giglio e Sala delle Udienze
Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria
Orario 9.00-24.00; giovedì 9.00-14.00
Euro 10,00/8,00
Ex Tribunale San Firenze
Piazza San Firenze
Orario 9.00-24.00; giovedì 10.00-20.00
Euro 5,00/2,00
Info 055 27 68 325
biglietto cumulativo euro 12,00/9,00





 

Nessun commento: