Tutto da cambiare, Tonino!

Tutto da cambiare, Tonino!
Tonino è cresciuto ed è a spasso nella rete! Se vuoi puoi seguirlo su Blook Intrecci nella rete. Leggi tutto il libro gratis a puntate!

sabato 13 settembre 2014

La scoperta dell'Uovonero e altri libri letti in estate


Hank Zipzer e le cascate del Niagara – Henry Winkler (vi ricordate di Fonzie di Happy Days?) e Lin Oliver – Uovonero

Questo libro, finalista per il premio Andersen 2014, è davvero divertente! Ormai sapete già che preferisco i libri che parlano della vita reale, con tutte le sue gioie e difficoltà. Hank vi entrerà nel cuore, di prepotenza, con il suo humor, la sua fragilità, le sue idee stravaganti e geniali … inutile dire che ho intenzione di leggere tutta la serie di Hank Zipzer. In questo libro Hank, che è un bambino con DSA (disturbi specifici dell’apprendimento), escogita un’idea geniale per svolgere il tema sulle vacanze estive che la terribile maestra Adolf gli ha assegnato. Anziché scriverlo, decide di costruire il suo tema, per mostrarlo ai compagni e commentarlo a voce! Cosa succederà? Gli imprevisti, esilaranti, sono in agguato! Ma non tutto il male viene per nuocere, perché per una serie di eventi, Hank conoscerà un insegnante di musica, il signor Rock, che gli donerà fiducia e consapevolezza.

Chiude il libro un’intervista a Henry Winkler (anche lui dislessico, come Hank) e una nota informativa sulla dislessia e sugli stratagemmi usati nel libro per facilitare la lettura da parte dei bambini con DSA.

Sono anche andata a curiosare sul sito dell’editore (www.uovonero.com) perché il nome mi aveva incuriosito. Vi consiglio di darci un’occhiata: hanno delle collane davvero interessanti, con dei bei titoli evocativi, e le idee e i progetti che intendono portare avanti sono ammirevoli. Adesso che ho finito il primo libro di Hank della collana Abbecedanze, inizierò “Tutt’altro che tipico” di Nora Raleigh Baskin e subito dopo “Il mistero del London Eye” di Siobhan Dowd (entrambi della collana “I Geodi”). Non mancherò di farvi sapere!  
Aggiorno questo post, a gennaio 2015,  perchè c'è una novità che è saltata fuori in questi giorni e che magari vi farà piacere sapere:  HANK ZIPZER ARRIVA SU DISNEY CHANNEL. La prima puntata, in cui Hank tenterà di portare le cascate del Niagara in classe, andrà in onda lunedì 12 gennaio alle 18.25. E nei panni del professor Rock ci sarà proprio lui, Henry Winkler! Qui potete vedere il trailer della serie: https://www.youtube.com/watch?v=Xzll9kaGDwQ#t=13
La mia vita è un romanzo – di Janet Tashjian

“A quanto pare hai una bella immaginazione … devi usarla quando leggi. Leggere è diventato piacevole quando ho imparato a visualizzare le storie come un film … Immagina ogni paragrafo come la scena di un film. Chiudi gli occhi e guarda il personaggio che recita la storia nella tua mente”.

Questo libro ci è piaciuto (molto) per varie ragioni: il protagonista imperfetto, l’esatta descrizione di quanto noi genitori sappiamo renderci antipatici con certi nostri atteggiamenti (fate una prova e leggete alcuni passi che fanno ridere noi grandi … probabilmente  i bambini non rideranno, perché si immedesimeranno nel protagonista e non sarà sempre così piacevole …), nella storia ci sono tutti gli elementi presenti nella vita reale e gli avvenimenti toccano temi forti e accendono riflessioni profonde. Come al solito non è semplice indicare un’età di lettura. Probabilmente può già andare bene dai 9 anni, ma dipende molto dal tipo di lettore. E’ scritto in modo scorrevole e corredato di simpatici disegnini essenziali che fanno da margine alle pagine. Facile che possa convincere qualche lettore riluttante del fatto che alla fine leggere non è poi una cosa così terribile! Ci vorrà più di un capitolo per catapultarvi nella storia, ma non mollate e sarete ripagati! 

La notizia in più: se questo libro vi piacerà, potrete continuare a seguire le avventure di Derek nel libro uscito quest’anno “la mia vita è un film”.   

Un anno a Boscodirovo – Jill Barklem

Queste tenere storie di questo popolo di topini piaceranno senz’altro ai bambini. Sono libri che si leggono volentieri e che si prestano a essere letti e riletti, aiutati dall’incanto delle illustrazioni. Perdetevi a osservare tutti i particolari dei disegni, fateli notare ai bambini … chiacchierando finirete per inventare altre storie!


Scherzi da strega – Roberta Grazzani – il battello a vapore

Orsetto ha perso la strada e bussa alla porta della Strega Cattiva per chiederle ospitalità … sarà una buona idea? Orsetto non sembra aver paura e cerca di diventarle amico, con tanta tenerezza e un po’ d’audacia …


Viaggio nella giungla Henri Rousseautesto di Susanne Pfleger

Un omaggio alle opere del “Doganiere”. Un racconto sulla vita e i “sogni” del  pittore francese, accompagnati dalla riproduzione di 24 quadri. Sull’onda dei suoi sogni, Henri ci porterà con sé per mostrarci la sua tenacia e la sua immaginazione. Il libro è breve e pieno di colore, per cui è facilmente fruibile da bambini di ogni età. Anche i più piccoli, sui 4 anni, potranno seguire la storia, catturati dalle grandi immagini. Se anche voi amate particolarmente le opere di un pittore, perché non provate a seguire quest’esempio e scrivete una storia usando i quadri come fossero carte di Propp?


La mummia venuta dal ghiaccio – La leggendaria storia dell’Uomo del Similaun – Giuseppe Garfagno

Partendo dal fatto di cronaca avvenuto nel 1991, quando fu ritrovato nel ghiacciaio del Similaun (Alto Adige), il cadavere mummificato di un uomo preistorico, vissuto fra il 3300 e il 3200 a.C., l’autore cerca di trovare risposta a vari interrogativi. Chi è l’Uomo del Similaun e perché si trovava sul ghiacciaio quando è morto? Ecco che qui Garfagno fa volare l’immaginazione e ci trasporta indietro nel tempo, narrandoci la storia dello sciamano Kerai e della sua vita dedicata al suo popolo e alla disperata ricerca della ragazza di cui è innamorato. Disseminate qua e là ci sono notizie e ricostruzioni attendibili della vita del periodo preistorico, cosicché il libro funge anche da utile strumento didattico per i bambini di terza elementare che studiano proprio quel particolare periodo storico: imparano senza accorgersene!   

Nessun commento: