Tutto da cambiare, Tonino!

Tutto da cambiare, Tonino!
Tonino è cresciuto ed è a spasso nella rete! Se vuoi puoi seguirlo su Blook Intrecci nella rete. Leggi tutto il libro gratis a puntate!

venerdì 6 settembre 2013

Itinerari trekking per famiglie - Sentiero Oswald von Wolkenstein - Siusi

Sentiero Oswald von Wolkenstein  -  Lunghezza percorso: circa 3,5 km
Punto di partenza: stazione a valle della cabinovia Alpe di Siusi (dove potrete anche parcheggiare la macchina).
Tempo di percorrenza: 2/3 ore circa, comprese le soste.
 
Ecco un percorso ad anello che piacerà ai bambini, ma anche a quegli adulti che amano il Medioevo e che non hanno del tutto abbandonato la capacità di sognare ad occhi aperti. Partendo dall’accesso della stazione a valle della cabinovia Alpe di Siusi, da dove parte una strada asfaltata che porta all’Hotel Salegg (Via Sciliar 45 – 39040 Siusi), comincerete ad attraversare la Selva di Castelvecchio fino a Siusi, ai piedi dello Sciliar (nel parco naturale Sciliar-Catinaccio) e potrete giocare a impersonare un cavaliere, una principessa, un principe o perfino il menestrello e poeta Oswald von Wolkenstein! 
Siusi vista dal sentiero di Oswald von Wolkenstein
Si tratta infatti di un percorso ludico-didattico
, perché tappa per tappa fornisce numerose informazioni su come si viveva nel Medioevo e, contemporaneamente, troverete anche elementi costruiti in legno per giocare: un castello, un trono, streghe scolpite nel tronco degli alberi, uno scivolo … per questo sono stata un po’ vaga sulla percorrenza di questo sentiero. Molto dipenderà da quanto i vostri figli si fermeranno a giocare lungo le “stazioni”. Vi consiglio di portarvi il pranzo al sacco, dato che lungo il percorso non c’è nessuna possibilità di comprare da mangiare e potrebbe volerci molto prima di riuscire a portar via i vostri figli da questo sentiero …. Potreste per esempio decidere di mangiare al tavolo del Re (un lungo tavolo in legno dove a capotavola c’è un vero e proprio trono! Chi sarà il Re o la Regina? J).
un tavolo per un pic-nic ... da Re!
Durante la vostra passeggiata incontrerete le rovine di Castel Salego (XII secolo circa), che nel XVI secolo divenne di proprietà della famiglia Wolkenstein. Le rovine di questo castello, secondo la leggenda, nascondono un passaggio sotterraneo che porta fino a Castelvecchio, dove si trova un tesoro favoloso a cui fa la guardia una giovane donna dai capelli d’oro che sta ancora aspettando (che pazienza …) un eroe coraggioso che la liberi in cambio
di tutto il tesoro. A circa metà percorso vi appariranno invece, come in sogno, i ruderi del Castello di Castelvecchio.
i ruderi del Castello di Castelvecchio

 
Salite le ripide scalette fino in cima e guardate, sotto di voi, con sguardo maestoso, i vostri possedimenti! Ad accogliervi al Castello troverete anche il menestrello, che si presenterà a voi con questi versi:
 
un ritratto di Oswald von Wolkenstein (Castel Forte a Ponte Gardena)
Io, Oswald von Wolkenstein
Signore di Castelvecchio
Menestrello presso la corte reale
Diplomatico presso il Concilio di Costanza
Compositore di canti polifonici
Consigliere del re
Cavaliere e prigioniero
Viandante e pellegrino
Bellicoso nemico del clero
Membro dell’Ordine del Drago
Nemico del principe
 

“Passati ormai sono i dolori del mio cuore
Da quando anche le nevi hanno deciso
di sciogliersi
E scorrere giù dall’Alpe di Siusi
Questo sì m’è assai gradito
E sento di uccelli e uccellini il cinguettio
Nella mia Selva di Castelvecchio”
Oswald von Wolkenstein 
 
 
Orsù, miei coraggiosi cavalieri, mie indomite principesse, preparatevi a viaggiare nel tempo! 
 
 
Percorrendo questo sentiero vi troverete anche nelle vicinanze dell’Hotel Bad Ratzes, che ha un bel parco giochi e alcuni dipinti della figlia del pittore Burgauner. Eventualmente, da qui potete anche proseguire la vostra escursione sul sentiero geologico.

Nessun commento: